sabato 28 maggio 2011

A Silvia

A Silvia

Silvia, rimembri ancora
Quel tempo della tua vita mortale,
Quando beltà splendea
Negli occhi tuoi ridenti e fuggitivi,
E tu, lieta e pensosa, il limitare
Di gioventù salivi?
Sonavan le quiete
Stanze, e le vie dintorno,
Al tuo perpetuo canto,
Allor che all'opre femminili intenta
Sedevi, assai contenta
Di quel vago avvenir che in mente avevi.
Era il maggio odoroso: e tu solevi
Così menare il giorno.
Quale allor ci apparia
La vita umana e il fato!
O natura, o natura,
Perchè non rendi poi
Quel che prometti allor? perchè di tanto
Inganni i figli tuoi?
Tu pria che l'erbe inaridisse il verno,
Da chiuso morbo combattuta e vinta,
Perivi, o tenerella. E non vedevi
Il fior degli anni tuoi;
All'apparir del vero
Tu, misera, cadesti: e con la mano
La fredda morte ed una tomba ignuda
Mostravi di lontano.

Giacomo Leopardi

18 commenti:

  1. Bello rileggere questi versi.
    Grazie.
    Nicole

    RispondiElimina
  2. Hai ricordato in modo delicato, ...in certi casi non servono parole.
    Un abbraccio.
    Debora

    RispondiElimina
  3. non la dimenticheremo mai...
    un abbraccio
    rosy

    RispondiElimina
  4. CIao cara!!!

    A Silvia: SEMPRE NEL NOSTRO CUORE!!!

    NI by "bear's house"

    RispondiElimina
  5. non la conoscevo personalmente, ma "sento" il voto che ha lasciato...

    Marina

    RispondiElimina
  6. ciao contattmi per favore

    vorrei sapere se posso darle un ultimo saluto

    Fla

    RispondiElimina
  7. Emanuela hai perfettamente colto nel segno l'essenza di Silvia attraverso
    la poesia di Leopardi. Ci mancherà e
    nulla sarà più come prima. Conserveremo i suoi progetti con tanto amore, ci aiuteranno a sentirla sempre vicina a noi.

    Elisabetta

    RispondiElimina
  8. Da ieri ho una tristezza nel cuore...
    Ciao Silvia!!!
    Delfina

    RispondiElimina
  9. Non potevi trovare modo migliore per onorarla. Brava.

    RispondiElimina
  10. Mi scuso.
    Non sapevo. Non avevo capito.
    Quanta tristezza..
    Nicole

    RispondiElimina
  11. Emanuela ma che è successo??? mamma mia passavo dal tuo blog per il solito giretto ed ho letto questo post! Conoscevo Silvia come tante di noi, attraverso commenti reciproci che ci lasciavamo sui rispettivi blog, è stato come un pugno nello stomaco! un abbraccio forte...
    Manu

    RispondiElimina
  12. Non so nemmeno se la conoscevo, ma ho sentito come un pugno nello stomaco.
    Bellissimo il tuo omaggio,
    D

    RispondiElimina
  13. Mi mancherà i nostri pazzi corsi di ricamo ...
    un abbraccio
    Brigitte

    RispondiElimina

Grazie per il commento! Per piacere non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato.
Thanks for stopping by and leaving a comment! Please no links or the comment will be deleted.